HOME | Il serpente e la lucciola che brillava troppo

Il serpente e la lucciola che brillava troppo

Narra un’antica leggenda indiana di un serpente che non appena vide una lucciola la inseguì per cibarsene.

L’insetto fece tutto quanto gli era possibile per sfuggire alla cattura. La sua fuga si protrasse per tre lunghi giorni, poi, alla fine, senza più forze, la piccola si dovette arrendere. Esausta, si fermò e chiese al serpente se prima di mangiarla poteva rispondere a tre suoi quesiti. “In genere non faccio concessioni – disse di rimando il rettile – ma questa volta farò un’eccezione, vuol dire che ti mangerò più tardi: fammi pure le tue 3 domande.”

Prima domanda: appartengo io forse alla tua catena alimentare? No!” Rispose deciso il serpente.

Seconda domanda: ti ho fatto qualcosa di male?Affatto!” Tornò a dire l’altro.

E allora perché mi vuoi mangiare? Fu la terza domanda della lucciola a cui il serpente rispose con un secco: “Perché brilli troppo!

Morale della favola: Chi si mette in luce, emergendo da un gruppo o una categoria di persone, quasi sempre si attira addosso l’invidia di colui che farà di tutto per spegnergli quella sua “luminosità”.

Please follow and like us: