Il coraggio della vice questore no green pass

Bufera per il funzionario catanese, vice questore di Roma Nunzia Alessandra Schilirò.

Lei con il fegato che si ritrova si è esposta ed è salita sul palco della manifestazione contro il green pass organizzato nella capitale sabato scorso.

Afferma la Schilirò:
«Ho solo espresso il mio pensiero, ho solo detto che ho giurato sulla Costituzione e intendo rispettare quel giuramento».

Oggi è tornata sull’argomento in un paio di post su Facebook in cui ringrazia:
«con tutto il cuore le migliaia di persone che mi stanno contattando. Non penso di meritare tanto, non penso di meritare tutte queste attenzioni».

Poi scrive:
«Io non guardo la televisione ma gli amici mi inviano ciò che stanno dicendo di me».

La posizione della vice questore è sotto esame da parte dei vertici della polizia.
Il capo della polizia Lamberto Giannini dice:
«Io ho avuto notizia subito dopo l’accaduto e, da subito abbiamo iniziato il vaglio del comportamento che sarà valutato nelle sedi competenti».

Prosegue Giannini:
«In giornate come quella di ieri mi piace ricordare i tanti appartenenti alla polizia che lavoravano, che gestivano complesse situazioni di ordine pubblico e sono rimasti feriti».

Aggiunge il capo della polizia:
«Mi piace parlare dei colleghi che a Cagliari hanno sventato un attentato incendiario contro una persona. Abbiamo un collega rimasto gravemente ustionato.

Infine conclude Giannini:
«Quella è la polizia che sono orgoglioso di dirigere. Di tutto il resto si parlerà nelle sedi competenti».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *